Ciao mondo!!

"Non si può amare a distanza
restando fuori dalla mischia senza sporcarsi le mani,
ma soprattutto non si può amare senza condividere"
(Liegro)

Ci incontriamo sulla via della missionarietà con molta umiltà, anno dopo anno, lasciandoci ogni volta meravigliare e indignare. Scopriamo la bellezza e il miracolo della speranza dei poveri, specie dei bambini, soffrendo per le condizioni inumane in cui tanti di loro vivono e crescono, imparando da loro l'ospitalità, la dignità, la fede. Torniamo verso casa con il cuore gonfio e gli occhi pieni di tanti volti e l'impegno a trasformare l'indignazione in amore.

Sono numerosi i ragazzi e le ragazze che hanno fatto questa esperienza, un'esperienza che non è "turismo solidale" ma molto, molto di più... Un viaggio che si inserisce nei progetti di vita di ognuno... Un viaggio che è una scelta, che è un affidarsi a Cristo, totalmente, con le proprie fragilità, con i propri buchi... Un viaggio che è servizio, un servizio che non è un peso, che è una gioia diversa, una gioia più profonda, più alla radice... Un viaggio che è ancora tante cose da scoprire... E prima del viaggio, con la collaborazione del centro missionario diocesano di Parma, una formazione intensa che prepara al viaggio...